Share

La carta dell’Impegno

Ricordo che quando avevo 14 anni ho dato consapevolmente la mia vita a Gesù . Non sapevo ancora tutto ciò che c’era da sapere sulla fede, ma conoscevo alcune cose importanti: non dovevo rubare cose, non dovevo mentire, dovevo andare in chiesa ogni domenica, e dovevo preservare il sesso per il matrimonio. E così mi sono impegnato a rimanere vergine fino a quando non mi sono sposato. Sembra nobile, giusto? Bene, nello spirito di rivelazione completa, devo ammettere che a quell’età nessuna ragazza aveva persino desiderato di dormire a letto con me. Ero la classica matricola del liceo che si presentava e ti chiedevi chi avesse fatto entrare al liceo i ragazzi di prima media. Le ragazze non mi trovavano attraente anche se, in fondo, loro non mi piacevano molto (essendo un fan di un sacco di libri D & D e Fantasy, la mia donna ideale era una principessa Elfa che conosceva Karate e sapeva maneggiare il coltello). E poi con il passare del tempo ho attratto alcune amiche (suonare la chitarra mi ha aiutato in questo) e sono entrato nel mondo emozionante del romanticismo maschile / femminile. Come sono andate le cose? Non bene, anzi rivolgo le mie più sincere scuse a coloro che hanno avuto la sfortuna di incontrarmi. La cosa più grande che ostacolava le mie relazioni affinché fossero positive era che conoscevo la verginità ma non ne sapevo nulla della castità. La castità è la virtù della purezza sessuale. Potrei anche non aver fatto sesso … ma non ero sessualmente puro. E così ho davvero realizzato degli autentici pasticci ferendomi e ferendo le donne a cui davo appuntamento. Ma c’è stato punto di svolta che è arrivato nel 1994. Mi ero appena laureato e stava frequentando una meravigliosa ragazza cristiana. A quel punto ho pensato che poteva essere “la ragazza giusta” per me e avevamo persino intrattenuto alcune conversazioni sul matrimonio. Entrambi abbiamo amato il Signore e pregato insieme, ma eravamo ,chiaramente, confusi sulla questione della castità. Poi sono andato a una conferenza in cui ho sentito un oratore sviluppare un discorso fantastico su cosa fosse la castità. E ho capito che non era una restrizione ma un dono! Dio ci desidera vivere in purezza in modo da poter avere la più grande espressione (ed esperienza) dell’amore. Mentre riflettevo  sulla mia vita, mi sono reso conto di come le cose fossero peggiori quando ero nella mia forma più impudica. La castità era lì per proteggere le relazioni “belle”, mentre l’attività sessuale le confonde e le distrugge. Ero entusiasta di sentire la verità. Mi sentivo così liberato! Passarono delle carte dette della “castità e dell’impegno” e ne riempii frettolosamente una apponendovi il mio nome e la data. E mi ricordo che presi una di quelle carte in più per la mia ragazza, le comprai una copia del discorso registrato su un audio-cassetta (sì, non stupitevi! era un supporto digitale in uso a quell’epoca) che spedii con grande eccitazione. Mi ricordo che amai anche il messaggio contenuto nell’audio-cassetta e a partire da quel momento ci siamo impegnati a una relazione pura e casta. Ero convinto più che mai che fosse “quella” giusta per me. Ma sei mesi dopo ci siamo lasciati. L’attività sessuale è come una droga e quando abbiamo avuto una fase da “sobri” ci siamo resi conto che c’erano cose di entrambi che erano decisamente fastidiose. Ero grato di aver chiarito tutto questo almeno nella mia mente. Ma il mio cuore era furioso. Desideravo l’amore. Pensavo che fosse “quella” giusta. E quella stupida “carta della castità e dell’impegno” ha distrutto tutto! Diciotto mesi dopo sono uscito con un’altra ragazza con occhi azzurri e capelli ricci. Alla fine ho capito con lei cosa significasse avere una relazione casta e desidero essere stato così con ogni relazione che avevo vissuto! Un giorno, dopo alcuni mesi di incontri, stavamo pregando insieme quando aprii la mia Bibbia e la “carta  dell’impegno” è caduta. E, nonostante, non avessi dimenticato il mio impegno di essere casti dimenticai che la carta era ancora lì. Ricordo di essermi sentito imbarazzato nel vederla anche se non sono sicuro del perché avessi reagito in quel modo. Non ero tanto imbarazzato per il mio impegno per la castità perché la ragazza con cui uscivo aveva preso alla lettera quel mio stesso impegno. Ma, forse, mi aveva ricordato di colei che pensavo fosse “quella” giusta. E così ho firmato quella carta per benedire e proteggere la relazione che avevo in corso con la ragazza che pensavo sarebbe stata la mia futura moglie e con la quale, invece, andò come ho raccontato prima. La mia nuova ragazza, invece, raccolse la mia carta e mi sembrava che stesse per piangere. Raggiunse la sua Bibbia e tirò fuori la sua “carta di pegno di castità”. Poi mi disse “Guarda!” e io potei solo annuire perché anche lei aveva una “carta dell’impegno”. Un sacco di persone avevano quella carta per cui lei mi fece notare qualcosa che mi sfuggiva. “Guarda da vicino,” mi disse lei, consegnandomi entrambe le carte. Le guardai. Esse non erano solo entrambe le “carte dell’impegno”, ma riportavano la stessa data della stessa conferenza a cui avevamo preso parte entrambi. In pratica, quando ero in un angolo della stanza durante quella conferenza, e stavo impegnando tutto me stesso e la mia futura moglie a Dio  per rimanere puro per il mio matrimonio, la ragazza che frequentavo ora a quell’epoca era in un altro angolo della stanza, impegnandosi per la stessa identica cosa. Ci siamo sposati un anno dopo. Il nostro Dio è un dio della fedeltà. “Sì, conosco i piani che ho per te,” dice il Signore, “i piani di pace, non per il disastro,  piani per darti un futuro pieno di speranza.”(Geremia 29:11) Quando offriamo a Dio le parti più intime della nostra vita, Egli ci dà la sua benedizione più intima. Riponi, quindi, “la fiducia nel Signore con tutto il tuo cuore e non appoggiarti sulla tua comprensione.

RiconosciLo in tutte le tue vie ed Egli appianerà i tuoi sentieri.

” (Proverbi 3: 5-6) . Condivido questa storia personale con te per darti speranza. Dio ha un piano fantastico per la tua vita.  E non importa quello che hai fatto o dove sei stato, Dio può portarti sulla strada giusta per la pienezza della vita che ha pianificato per te. (Questa storia è uno dei devozionali di “The Spiritual Workout di 40 giorni per i cattolici” che è possibile ottenere gratuitamente all’indirizzo http://40days.steubenville.org)

____________________

Bobr Rice Desidera di condividere l’amore di Dio usando ogni talento.

Egli è un altoparlante conosciuto a livello internazionale, acclamato musicista, insegnante ispirato e scrittore innovativo. Bob insegna all’Università Francescana di Steubenville, Ohio dove vive con sua moglie Jennifer e sette bellissimi bambini. Puoi stare al passo con lui cliccando su bob-rice.com.

X