La fantasia è una buona cosa?

Fantasy: qualcosa che è il prodotto dall’immaginazione;  si tratta di un’idea di fare qualcosa che è molto lontano dalla realtà normale.

La narrativa fantasy può essere una buona cosa?  Voglio dire, allontanarti dalla realtà può essere una buona cosa?  Non è proprio questa la parte così distorta nella pornografia?  Non è qualcosa di reale.  Gli studi rivelano che gli uomini che guardano il porno trovano più difficile essere eccitati da una persona reale.  Stanno impostando l’ideale di una persona troppo in alto?  Non sono commossi da una persona reale perché sono assorbiti in questo mondo che non è reale?

Alcuni si chiedono se forse il problema sia legato alla narrativa fantasy.  Qualche tempo fa ho letto un articolo di un signore che pensava che il problema fosse la narrativa fantasy o qualcosa relativo ai NERD.  A cui rispondo, credo che tutta la mia vita sia stata un problema.

Non sono solo un amante del fantasy, ma sono anche uno scrittore di fantasy.  E credo che entrambe queste cose mi rendano una versione migliore di me stesso.  Questo perché credo che la vera fantasia sia principalmente intesa a non separarci dalla realtà, ma ha lo scopo di aiutarci a percepire la realtà più profondamente, cosa che la pornografia non fa.

Ecco cosa intendo.  C’è una scena de “Il Signore degli Anelli”, in cui Sam dice a un elfo: “Ehi!  Posso vedere un po ‘di magia ?! ”  A cui l’elfo essenzialmente risponde: “Oh.  Uh.  Sicuro.  Beh, non sono sicuro di cosa intendi per magia.  Ma c’è questa cosa ed è bella e meravigliosa.  E potresti chiamarla magia.  Ma è semplicemente così che stanno le cose. ”

Vedi, la magia per Tolkien consisteva semplicemente nel vedere la natura meravigliosa e trascendente del mondo.  Tolkien non si è mai visto come la creazione di un mondo completamente separato dal nostro.  In realtà ha scritto di non aver creato un altro universo distaccato;  voleva semplicemente descrivere il nostro mondo come lo vedeva.  E in quel mondo, ha visto tanta bellezza!

La pornografia e la narrativa fantasy sono molto diverse.  Si dice che Papa Giovanni Paolo II abbia detto che il problema con la pornografia non è che rivela troppo, ma che rivela troppo poco sulla persona.  La pornografia (oltre a rendere un oggetto la persona) ci distacca dalla realtà e distorce la nostra visione di essa.  Una buona dose di fantasia e di buona narrativa invece fanno l’opposto.  Ci aiuta a vedere più profondamente nel mondo, su cosa È e cosa POTREBBE essere.  E questo apre alla mente la bellezza addormentata nel mondo stesso.

Per quanto riguarda coloro che cercano di leggere meglio il fantasy – oltre a Tolkien e Lewis – sono tristemente dispiaciuto di dire che riesco a pensare a pochissimo.  Qualsiasi fiaba classica divertente di Hans Christian Andersen o dei fratelli Grimm è piuttosto deliziosa da leggere anche per un adulto. Le mille e una notte sono buone letture brevi Jonathan Strange e Mr Norrell era belle storie come pure Harry Potter ovviamente.  Eppure questi sono per lo più classici e mi sembra che ultimamente ci sia stata una carenza di buona letteratura fantasy. Questo è in realtà ciò che più mi ha ispirato a scrivere i miei libri.  Se conosci altri buoni libri fantasy che non ho menzionato, sentiti libero di pubblicarli nei commenti qui sotto!  Mi piacerebbe sentire il tuo parere.

_________________

Gabriel Dantes è uno scrittore fantasy che s’spira, principalmente, agli scritti di JRR Tolkien.  Promuoverà il suo libro “L’amore di Nessa e Kêlet” fino al 26 agosto 2018. Sentiti libero di andare sul suo Kickstarter per ottenere una copia del suo libro e sostenerlo.

Leave a Reply