Aiuto!  I miei medici continuano a farmi pressioni affinché scelga la contraccezione!

Detesto assolutamente andare dal medico.  Non è a causa dell ‘”odore” dell’ambulatorio del medico, o dei controlli imbarazzanti o della possibilità di dover fare un’iniezione (anche se non sono proprio una grande fan degli aghi), ma è perché a volte, come donna in età universitaria, i medici mi fanno pressione  affinché scelga la contraccezione.  È imbarazzante e fastidioso per cui andavo nel panico quando le parole “controllo delle nascite” venivano menzionate durante un appuntamento medico.  Dopo molti tentativi ed errori, ora ho una migliore padronanza su come affrontare quelle situazioni imbarazzanti in cui devi rifiutare la contraccezione proposta da un medico.

1) Rimani informata sul perché evitare la  contraccezione.

Mi rifiutavo di sottopormi alla contraccezione perché sapevo che la Chiesa era contraria al controllo delle nascite quando questo viene usato come contraccettivo.  E questo è ciò che mi ha detto chiunque mi parlasse di castità.  Ma non ho mai saputo veramente perché la Chiesa la pensasse a questo modo o cosa potessero fare al mio corpo le pillole anticoncezionali, le iniezioni di Medrossiprogesterone acetato, i cerotti e gli impianti.  Dopo aver fatto alcune ricerche ho imparato che i rischi connessi alla contraccezione ne superano i benefici dal punto di vista medico e mi sono resa conto che la Chiesa ha una logica nel contrapporsi ad essa, sia dal punto di vista teologico che medico.

È importante formare la propria coscienza e fare qualche ricerca non solo su ciò che insegna la Chiesa, ma anche su come il controllo delle nascite possa danneggiare la salute di una donna.  Andavo dal medico con un discorso preparato sulle motivazioni cliniche e spirituali contro il controllo delle nascite, ma ho capito che avevo solo bisogno di conoscere quei motivi per me stessa per capire meglio perché avrei dovuto rifiutarlo.

 2) Sii gentile.

Spesso ho sentito il bisogno di mettermi molto sulla difensiva quando un medico ha iniziato a discutere del controllo delle nascite.  Molti continueranno a ripeterti: “È importante mantenere una mente aperta”.  Questo mi faceva impazzire perché mi chiedevo dove fosse la loro mente aperta riguardo alle mie convinzioni.  Ma stanno semplicemente facendo il proprio mestiere.  Quindi sii educato e rifiuta in maniera gentile.  E così ho scoperto che un semplice “no grazie” è sufficiente per interrompere la discussione.  Se mi chiedono perché no, di solito rispondo “per motivi religiosi”.  e così s’interrompono.  Di solito questo motivo da solo è sufficiente per cui ne prendono nota sulla mia cartella clinica in modo da non insistere così tanto la prossima volta che entro nello studio medico.

Ma invece di rifiutare semplicemente un trattamento, cerca di educarli al riguardo!  Alcuni medici non si rendono conto che la pillola anticoncezionale può aumentare il rischio di cancro al seno di una donna e che può agire come un abortivo.  Sentiti libera di stampare questi articoli di riviste mediche per aiutarli a vedere da dove vieni: [1] [2].

1:https://chastity.com/wp/wp-content/uploads/2013/05/Mayo-BC.pdf

2: https://chastity.com/wp/wp-content/uploads/2013/07/pill-abort.pdf

 Il mio medico di base mi chiede se ho cambiato idea sul controllo delle nascite ogni volta che entro. E io rispondo di no e così andiamo avanti.  Diventa più facile se sei sicuro del tuo desiderio di non scegliere la contraccezione.

3) Chiedere alternative al controllo delle nascite.

In passato ho lottato contro l’acne e consultato cinque diversi dermatologi a riguardo e tutti hanno suggerito di scegliere la contraccezione per aiutare a bilanciare i miei ormoni poiché l’acne a volte è il risultato di picchi nei livelli ormonali.  Si sono anche offerti di darmi un trattamento per l’acne che richiedeva la contraccezione perché se fossi rimasta incinta mentre stavo prendendo un certo medicinale contro l’acne, mio ​​figlio sarebbe nato con molti difetti alla nascita.  Per la prima volta, a quattordici anni, l’istinto di mamma orsa ha preso il sopravvento e ho rifiutato sia il controllo delle nascite che i farmaci potenzialmente dannosi.  E ho chiesto se c’era qualcos’altro che potevo fare per curare la mia acne.  Mi hanno dato altre opzioni e sono stato in grado di selezionare un modo migliore, più naturale, sicuro e sano per combattere l’acne senza usare la contraccezione.

Anche se non c’è nulla di moralmente sbagliato nel documentarsi sul controllo delle nascite per motivi medici come l’acne, la PCOS (sindrome dell’ovaio policistico), l’endometriosi, ecc … è bene sapere che hai delle alternative.  A volte, potrebbe essere necessario ottenere un secondo (o terzo) parere medico per il tuo trattamento.  Da dove inizi?  Cerca nella tecnologia NaPro (tecnologia procreativa naturale: http://www.naprotechnology.como trova un medico che si occupa solo di NFP ( https://onemoresoul.com/nfp-directory )vicino a te.

Sfortunatamente, viviamo in un mondo in cui il controllo delle nascite è così ampiamente accettato dalla comunità medica che è fondamentale per tutte le giovani donne capire perché la Chiesa insegna ciò che insegna. 

Tieniti informata e fidati sempre del tuo intuito.

 ______________________________

Hannah Crites è una studentessa del secondo anno presso l’Università Francescana di Steubenville, e sta specializzandosi in Mass media con un focus in giornalismo e in teologia.  Attualmente vive a Washington D.C. e lavora come stagista per il Washington Times.  Viene da Denver, in Colorado, e le piace mangiare Twizzlers, fare lunghe passeggiate sulla spiaggia, parlare con un orribile accento britannico e le parole “scombussolate”.  Connettiti con lei tramite Twitter @hannah_crites e dai un’occhiata a quello che ha scritto su http://youngcatholiccentral.wordpress.com/

Leave a Reply