Affrontare il rifiuto 

Siamo onesti! a nessuno piace il rifiuto.  Quando succede, la sensazione che arriva punge come una medusa (anche se non sono mai stata punta da una medusa).  Di recente ero interessata a un ragazzo con cui passavo molto tempo a tu per tu.  E ho sentito il bisogno di fargli sapere che ero interessata a lui, anche se sapevo che avrei potuto rifiutarmi.  Quello che è successo dopo era abbastanza comico, secondo me.  Mi ha detto che non aveva alcuna attrazione per me.  La mia risposta: “Dimmi come ti senti veramente”.  Mi sentivo umiliata, di sicuro.  E potrei aver perso un amico, per ora. 

 Di recente sono stata a una conferenza di Mary Beth Bonnacci, che parla di castità e arrivava da Denver, in Colorado.  Mary ha detto che il perseguire nel trovare “l’unica persona”  e il “non voler rovinare la nostra mentalità di amicizia”  ci impediscono di cercare la nostra vocazione.  E allora ho seguito il suo consiglio e devo dire che è stato qualcosa di autentico e solido.  Potrei aver perso un amico per ora, ma ho guadagnato così tanto.  Pensaci.  E se avessi mantenuto le mie attrazioni per questo ragazzo e avessi continuato a passare una volta sola con lui per mesi senza sapere se fosse interessato o meno a me?  Ora che conosco i suoi pensieri su di me, sono andata avanti con la mia vita.  Quel tempo che normalmente passerei con lui, lo sto trascorrendo coltivando grandi amicizie con donne fantastiche che ammiro.

 Tuttavia, la puntura del rifiuto può ancora pungere come un’ape, quindi ho messo insieme 3 suggerimenti su come affrontare il rifiuto:

 Ridere: il riso può essere o non essere il mio linguaggio d’amore.  Devo dire, però, che quando abbiamo cose nella vita che emergono come rifiuto o altre delusioni, è molto più facile capire quando possiamo trovare l’umorismo di una data situazione.

 Pregate intensamente – San Tommaso d’Aquino dice che l’amore desidera il bene più grande per l’amato.  Questa definizione di amore può essere messa alla prova di fronte al rifiuto.  E allora, invece di dispiacerti per te stesso, usa il rifiuto come un invito all’amore nel vero senso della parola.  Prega per la persona che ti ha rifiutato, che trovi la sua vocazione, ecc…

 Vai avanti con la tua vita – Ora che hai una risposta chiara e sai che quella persona non è interessata a te, usa questo come un’opportunità per andare avanti.  Dio ha chiuso quella porta per un motivo e non farai nulla di buono da parte tua per cercare di riaprirla.

 Quest’anno, San Valentino inizia il mercoledì delle ceneri.  Potrebbe esserci la tentazione di guardare a San Valentino quest’anno come una crocifissione per i single.  Se sei single, magari cerca di completare il “Dating Detox” di Lisa e Kevin Cotter.  Il Dating Detox è un devozionale di 40 giorni riservato per permetterti di essere single e ricaricarti dalla questione degli appuntamenti.  Direi che se non hai alcun devozionale a cui fare affidamento e ti sei trovata a lottare con gli appuntamenti o forse hai semplicemente rotto con un ragazzo o una ragazza, questo devozionale potrebbe essere giusto per te.

 Essendo una donna single di quasi 30 anni, direi, goditi gli anni da single!  E,infatti,  io ho trascorso la maggior parte del liceo e i primi anni ’20 costantemente in una relazione.  Ora che sono single, Dio ha davvero usato questo tempo per formarmi per la mia futura vocazione.  Fai le cose che ami.  Viaggia, scrivi un blog, impara uno strumento e costruisci amicizie virtuose.  Vivi ora e il ragazzo o la ragazza verranno quando Dio sarà pronto a dartelo.  Infine, nella tua ricerca per trovare la tua vocazione, non lasciare che il rifiuto ti impedisca di continuare a cercare l’amore autentico.

_______________________________________

Jacinta Florence viene da Tulsa, Oklahoma e si è laureata alla St. Gregory’s University.  Da giovane adulta, ha avuto un’esperienza  cos’ profonda da lasciare uno stile di vita immerso nella cultura millenarista per abbracciare la sua fede cattolica.  La sua esperienza di lavoro con Generation Life come missionaria, la porta all’Istituto Augustine dove sta ottenendo il suo master in Teologia.  Jacinta ora risiede a Denver, in Colorado e quando non studia in una caffetteria si gode i viaggi “on the road”  in nuovi stati

 

Leave a Reply